Warning: mysql_query() [function.mysql-query]: Unable to save result set in /opt/apache/htdocs/classes/ezmysqldb.php on line 305

Warning: mysql_query() [function.mysql-query]: Unable to save result set in /opt/apache/htdocs/classes/ezmysqldb.php on line 107

Warning: fopen(/opt/apache/htdocs/error.log) [function.fopen]: failed to open stream: Read-only file system in /opt/apache/htdocs/classes/ezfile.php on line 282
Log file could not be opened.
Warning: fwrite(): supplied argument is not a valid stream resource in /opt/apache/htdocs/classes/ezlog.php on line 127

Warning: fclose(): supplied argument is not a valid stream resource in /opt/apache/htdocs/classes/ezlog.php on line 107

Warning: mysql_query() [function.mysql-query]: Unable to save result set in /opt/apache/htdocs/classes/ezmysqldb.php on line 305

Warning: mysql_query() [function.mysql-query]: Unable to save result set in /opt/apache/htdocs/classes/ezmysqldb.php on line 107

Warning: fopen(/opt/apache/htdocs/error.log) [function.fopen]: failed to open stream: Read-only file system in /opt/apache/htdocs/classes/ezfile.php on line 282
Log file could not be opened.
Warning: fwrite(): supplied argument is not a valid stream resource in /opt/apache/htdocs/classes/ezlog.php on line 127

Warning: fclose(): supplied argument is not a valid stream resource in /opt/apache/htdocs/classes/ezlog.php on line 107

Warning: mysql_query() [function.mysql-query]: Unable to save result set in /opt/apache/htdocs/classes/ezmysqldb.php on line 305

Warning: mysql_query() [function.mysql-query]: Unable to save result set in /opt/apache/htdocs/classes/ezmysqldb.php on line 107

Warning: fopen(/opt/apache/htdocs/error.log) [function.fopen]: failed to open stream: Read-only file system in /opt/apache/htdocs/classes/ezfile.php on line 282
Log file could not be opened.
Warning: fwrite(): supplied argument is not a valid stream resource in /opt/apache/htdocs/classes/ezlog.php on line 127

Warning: fclose(): supplied argument is not a valid stream resource in /opt/apache/htdocs/classes/ezlog.php on line 107

Warning: mysql_query() [function.mysql-query]: Unable to save result set in /opt/apache/htdocs/classes/ezmysqldb.php on line 305

Warning: mysql_query() [function.mysql-query]: Unable to save result set in /opt/apache/htdocs/classes/ezmysqldb.php on line 107

Warning: fopen(/opt/apache/htdocs/error.log) [function.fopen]: failed to open stream: Read-only file system in /opt/apache/htdocs/classes/ezfile.php on line 282
Log file could not be opened.
Warning: fwrite(): supplied argument is not a valid stream resource in /opt/apache/htdocs/classes/ezlog.php on line 127

Warning: fclose(): supplied argument is not a valid stream resource in /opt/apache/htdocs/classes/ezlog.php on line 107
TVK - Tor Vergata Karting - TVK Story

Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"

Corso di Laurea e Dipartimento di Ingegneria Meccanica

 
 

Ultimi

Archivio

Autori

Mappa del Sito

English Home Page

Spanish Home Page


Home Page

Archivio Home Page

Ricerca

Karting

Didattica

Collaborazioni

Dicono di noi

Comunicati Stampa

Wallpapers

Contatti

Pubblicazioni

Gli Strumenti del Race Engineering

Associazioni

Canali Televisivi

Federazioni

Persone

Riviste

Tecnologie

Università e Ricerca

Suggest a link


0

TVK Story


TVK Archivio Home Page


Come è nato il gruppo TVK, le persone e gli eventi che hanno reso possibile l'idea e la realtà di un gruppo di ricerca completamente dedito al karting.


La prima volta sul kart...
Con estrema semplicità si può sintetizzare dicendo che "Tor Vergata Karting" nasce da una passione sfrenata per il mondo delle corse automobilistiche e da tutto ciò che ne consegue.

Le radici del gruppo TVK devono essere ricercate durante l'anno accademico 1997/98, quando, per il corso di Tecnica delle Costruzioni Meccaniche di questa Università, tenuto dal Prof. Carlo Brutti, veniva richiesto agli studenti di raccogliersi in gruppi di quattro o cinque persone e di proporre un argomento a proprio piacere, sul quale svolgere le esercitazioni del corso e sviluppare una tesina d'esame.



Il primo kart!


È stato così che Riccardo Baudille, allora studente appassionato di kart, nonché Commissario Tecnico della Federazione Italiana Karting, è riuscito a coinvolgere quattro colleghi (Marco Alessandri, Novella Ciceroni, Carlo Maria Martini e Marco Papa) per proporre come argomento del corso il telaio di un kart.


Il primo gruppo universitario


Sono stati dunque avviati i primi studi strutturali su un kart, sviluppando un vero e proprio "Progetto del telaio di un kart da competizione", che inoltre è stato seguito e supportato dalla DFM, un importante costruttore di telai.

Analisi dei carichi in curva


Prova di torsione al FEM

Si sono distinte differenti fasi del progetto: una analisi dei carichi, al fine di identificare i carichi agenti sul telaio, codificando le manovre più comuni (quali frenata, accelerazione e curva a raggio costante); la messa a punto di un modello FEM del telaio completo con elementi beam; un modello FEM dei supporti dell'assale con elementi shell, per descrivere nel dettaglio una parte molto importante del telaio; ed infine una fase finale di verifica a fatica ed a vibrazione.

Deformazione del supporto assale in frenata (FEM)


Tensioni del supporto assale in frenata (FEM)


Verifica a vibrazione (FEM)



Gli Ingegneri Marco Evangelos Biancolini e Riccardo Baudille
Qualche anno dopo, un ricercatore della nostra Università, l'Ing. Marco Evangelos Biancolini, il quale era stato l'assistente del corso di Tecnica delle Costruzioni Meccaniche nell'anno accademico 1997/98 e quindi conosceva bene le tesi di quell'anno, risollevò un certo interesse nei confronti degli argomenti correlati al kart e propose di continuare a fare della ricerca in proposito, con il parere favorevole del Prof. Brutti, che ha sempre tenuto in buona considerazione il karting. Dunque Biancolini contattò Baudille, il quale nel frattempo si era laureato e diventava Dottorando di Ricerca nell'area Motori, per proporgli di continuare a dedicarsi alla ricerca sul kart. Neanche a dirlo, era un vero e proprio invito a nozze per Baudille, il quale non esitò a accogliere l'iniziativa con il massimo impegno.


Modellazione FEM del telaio


Si decise dunque di assegnare un'altra esercitazione per il corso di Tecnica delle Costruzioni Meccaniche nell'anno accademico 2000/01, per proseguire il lavoro fatto nel '97. Un nuovo gruppo di studenti, composto da Alessandro Anemona, Emiliano Costa, Stefano Dell'Amore, Andrea Montemarà ed Ernesto Mottola, fu introdotto al karting ed accolse con entusiasmo l'idea di lavorare su un argomento così interessante. I nuovi sviluppi furono indirizzati all'utilizzo di un codice Multibody commerciale, al fine di descrivere compiutamente il comportamento dinamico di un kart.

Il secondo gruppo "karting" di studenti


Per ottenere questo è stato preso il modello FEM di un telaio, si sono estrapolate le matrici di massa e di rigidezza e le si sono implementate sul modello Multibody. L'intera procedura è stata poi parametrizzata, analizzando l'effetto della modifica di alcuni singoli parametri sul comportamento dinamico complessivo.

Modello Multibody del kart


Modello FEM del telaio completo di assale


Simulazione Multibody: modello dinamico e carichi agenti sulle ruote


Poco tempo dopo viene approvato dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica, nell'ambito del "Progetto Giovani Ricercatori", un progetto di ricerca interamente dedicato al kart, dal titolo "Studio multibody-elastico del comportamento dinamico di un veicolo", coinvolgendo anche l'Ing. Luigi Reccia, Dottorando di Ricerca nel nostro Dipartimento.
L'Ing. Luigi Reccia

Durante tale progetto è stato messo a punto un codice multibody interamente sviluppato dai ricercatori e sono stati prodotti due articoli scientifici sul tema karting, uno in ambito nazionale ed uno in ambito internazionale (vedi sezione articoli). Inoltre è stata affrontata un'attività di studio numerico-speriementale del comportamento dinamico del kart, con il supporto e la collaborazione dell'ex pilota di Formula 1, Stefano Modena.

Simulazione di un tornante


Un'altra prova di torsione al FEM


Prove in laboratorio


Modello Multibody completo di pilota


Simulazione Multibody: modello dinamico completo di pilota


Nel frattempo lo studente Ernesto Mottola si appassiona così tanto al karting, che propone l'idea creare un gruppo di lavoro stabile all'interno dell'Università, con una propria identità, il quale non solo supporti la ricerca scientifica, ma promuova anche il karting all'interno dell'Università, come oggetto didattico e divertente allo stesso tempo. Così grazie alla caparbietà di Mottola, forte anche della sua posizione di rappresentante degli studenti al Corso di Laurea, e grazie alla positiva reazione del Direttore del Dipartimento, Prof. Vittorio Rocco, e del Presidente del Corso di Laurea, Prof. Vincenzo Tagliaferri, nel 2002 si è costituito il gruppo "Tor Vergata Karting", contenitore nel quale convergono tutte le energie universitarie che ruotano attorno all'argomento kart. La presentazione ufficiale del gruppo e delle sue attività è avvenuta il 10 aprile 2002 tramite una conferenza ed una dimostrazione in pista, evento patrocinato dalla Federazione Italiana Karting e che ha avuto come testimonial il vincitore delle scorse tre edizioni della 24 ore di Le Mans, Emanuele Pirro (vedi sezione 10 Aprile).


Due momenti della manifestazione: la conferenza ed i preliminari della dimostrazione in pista. Nella seconda foto, a patire dalla sinistra, l'Ing. Riccardo Baudille, il preparatore Fabio Confalone, il pilota Emanuele Pirro, lo studente Ernesto Mottola, il Preside della Facolta di Ingegneria Prof. Agosino La Bella, il Direttore del Dip. di Ingegneria Meccanica Prof. Vittorio Rocco ed il Presidente del Consigio di Corso di Laurea Prof. Vincenzo Tagliaferri.


In conclusione i propositi di questo gruppo sono quelli di divulgare il karting all'interno dell'ambiente scientifico, innanzitutto come materiale didattico contenente gli elementi fondamentali della progettazione meccanica, e poi come oggetto interessante e divertente. Quindi, oltre ai fondamentali propositi scientifici di ricerca e forse anche sviluppo, si pongono alcuni obiettivi sportivi molto interessanti, come la diffusione di questo sport, la possibilità di avvicinarsi ad una squadra corse (o perfino di crearne una propria), l'opportunità di provare un kart o di seguire alcune lezioni di guida in pista.





Hai dimenticato la tua password?



Vuoi essere informato sugli aggiornamenti del sito? Registrati



TVK ©2002-2003 Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"
E' vietata la riproduzione non autorizzata dei contenuti del sito.

Sito progettato e realizzato per una risoluzione minima 800x600
Per segnalazioni, rivolgersi al webmaster
Realizzazione 2002